IN RICORDO DI GIUSEPPE CANCELLIERE

 

È un compito davvero ingrato, ma doveroso, quello di scrivere le righe che seguiranno. Non avrei mai immaginato di dover trovare le parole per ricordare, stasera, un caro amico prematuramente scomparso… È una brutta giornata oggi, una di quelle che ricorderemo con dolore. L’amico e socio del Gruppo Lupi San Severino Lucano, Giuseppe Cancellliere, ci ha lasciati oggi dopo un tragico incidente automobilistico, a soli 43 anni. Una notizia sconcertante, un duro colpo che ci fa male. Tutto il Gruppo Lupi, il Consiglio Direttivo e i soci si uniscono ai familiari, al dolore per la sua scomparsa.
Avevo conosciuto Giuseppe ad una delle iniziative organizzate dalla nostra Associazione, precisamente quella sui chirotteri, nel novembre 2016. Volle aderire subito al Gruppo Lupi e noi ne fummo contenti, perché scoprimmo un grande naturalista che amava il Pollino e un appassionato entomologo. Eravamo orgogliosi di averlo tra le nostre fila. Gli insetti, e in special modo i coleotteri, erano la sua passione. Frequentava anche il Pollino, alla ricerca delle meraviglie di questo mondo e le sue ricerche, effettuate con rigore scientifico, a breve avrebbero portato alla scoperta di nuove specie. Noi del Gruppo Lupi avevamo subito offerto il nostro supporto, e si prospettavano ricerche interessanti, come quelle sulla fauna ipogea, relativa cioè alle specie di insetti delle grotte. Restavamo affascinati, durante le escursioni sociali a cui partecipava, dalle sue conoscenze e tecniche di ricerca che lui sapeva divulgare agli altri con efficacia. Grazie a Giuseppe, era aumentata per me la curiosità verso questo complesso quanto affascinante campo di indagine naturalistica. Ricordo anche, tra gli altri aneddoti che mi vengono in mente, il suo impegno immediato in difesa del fiume Frido, e in generale il suo supporto costante e la partecipazione alle iniziative della nostra associazione. Giuseppe era infatti uno di quegli ambientalisti con la A maiuscola, collaboratore tra l’altro, del Comitato Parchi di Franco Tassi. Ma prima di tutto era una persona vera, leale, uno di quelli che dicono sempre quel che pensano, che si sapeva confrontare con gli altri, in maniera democratica e sempre con spirito critico, che amava poco le etichette, che teneva sempre fede ai suoi principi… Ma era anche una persona simpatica, affabile, con cui era piacevole ridere e scherzare. Penso che ricordare una persona scomparsa serva più che altro ai “vivi”, alle persone che l’hanno conosciuta e frequentata, affinché gli altri possano seguire le sue orme.
Quanti passi impercettibili ci sono lungo i sentieri delle nostre montagne… Lo spirito di chi ha amato e ammirato la bellezza della natura, della montagna, resta lì, anche se invisibile. E, quando lungo i sentieri, dallle pietre o dal legno marcescente di un albero vedremo spuntare la sagoma di un coleottero dai colori vivaci o dalle forme particolari, penseremo a te caro Giuseppe, a quella natura che amavi così tanto, al tuo esempio, che resterà sempre impresso nel nostro cuore… Spero, caro Giuseppe, che questo mio ricordo non ti suoni troppo retorico, visto che non amavi tanto i toni “conformistici”.
Come ultima cosa, voglio ricordare delle belle parole che tu un giorno avesti per la nostra associazione e che nonostante questo tragico evento, ci spingono a non mollare e ad andare avanti: “La vostra associazione mi piace, soprattutto perché siete delle persone “vere”. Continuate così, non cambiate mai!”
Saverio De Marco
Presidente Gruppo Lupi San Severino Lucano

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...