A San Severino Lucano un Workshop su Ecologia e conservazone dei chirotteri

Si è svolta a San Severino Lucano il 5 novembre un’interessante serata sull’ecologia dei chirotteri nel Parco del Pollino. Il workshop rientra tra le varie iniziative sull’educazione e la divulgazione ambientale che contiamo di organizzare prossimamente come associazione Gruppo Lupi. Il nostro approccio all’escursionismo è anche fatto di studio e conoscenza del territorio, della flora e della fauna; sono pertanto preziosi i contributi che i ricercatori possono dare a guide escursionistiche, ambientalisti, semplici appassionati e cittadini, in un’ottica di trasmissione della cultura scientifica che passi per gradi al vasto pubblico, tramite un’efficace opera di divulgazione ambientale.

Ad introdurci all’affascinante mondo dei pipistrelli è stato Pier Paolo De Pasquale, uno dei massimi esperti al sud di chirotteri, già consulente del Parco del Pollino per alcuni progetti di studio e conservazione in materia. Si nota spesso una tendenza  a parlare di specie più rappresentative come il lupo, l’aquila reale, l’orso o erbivori come i cervi e i caprioli, ignorando a volte che esistono specie e generi meno conosciuti che sono importantissimi bioindicatori di habitat integri. Tali sono appunto i pipistrelli,  che contano in Italia in circa 34 specie.

Nel workshop il dott. De Pasquale ha affrontato aspetti della biologia dei chirotteri (riproduzione, abitudini, morfologia ecc), e quelli legati alla loro conservazione, i metodi di studio nonchè la relazione con le culture umane.   L’attenzione del pubblico è stata sempre desta, pur trattandosi di argomenti specialistici, e numerosi son stati gli interventi e le domande, che alla fine hanno generato un vivace dibattito. De Pasquale si è soffermato sui chirotteri presenti sul Pollino e in particolare nel territorio di San Severino, che vanta anche specie legate all’habitat forestale di Bosco Magnano: i partecipanti hanno potuto apprendere in proposito che non vanno considerati soltanto gli habitat ipogei ma anche gli ambienti forestali più integri  (come per esempio quelli in cui son presenti alberi marcescenti e pieni di buchi scavati dai picchi).

Le popolazioni di chirotteri sono in declino a livello mondiale e quasi il 25% delle specie rischia l’estinzione globale. Per questi motivi i pipistrelli sono tutelati dalla legislazione nazionale e inseriti come specie protette negli allegati delle principali Direttive e Convenzioni per la conservazione della natura della comunità europea. Occasioni come questa del workshop sono utili per sensibilizzare le comunità locali ad una maggiore consapevolezza della flora e fauna presenti sul territorio, con specie che arricchiscono il suo valore in termini di biodiversità e integrità ambientale.

Un ringraziamento va a tutti quelli che hanno partecipato al workshop. Un ringraziamento particolare va all’esperto di chirotteri Pier Paolo De Pasquale, che ci ha indrodotti con professionalità e passione all’affascinante mondo dei pipistrelli, al Presidente della Pro Loco di San Severino Lucano Rosario a Sala per la disponibilità e la collaborazione,
a Tina Depalma che per prima ha avuto l’idea di questa iniziativa, all’Ente Parco del Pollino per averla patrocinata e ai funzionari presenti, al Corpo Forestale dello Stato.

Saverio De Marco

Presidente Gruppo Lupi San Severino Lucano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...